Questo sito utilizza i cookie per una migliore navigabilità e per fornire i servizi abilitati nel portale. Per maggiori informazioni sulla nostra cookie policy clicca qui

Copyright 2020 - Custom text here

Aree Progettuali

Intensificazione sostenibile delle produzioni agroalimentari e forestali

Franco Miglietta (referente), Francesca Sparvoli, Angelo Basile, Giorgia Batelli

Finalità e Obiettivi:  E’ urgente identificare, progettare e sperimentare sistemi di intensificazione sostenibile dell’agricoltura. Per assicurare la sicurezza alimentare attraverso l'efficientamento dell'uso delle risorse naturali anche di fronte alla scarsità delle risorse primarie e le sfide poste dal cambiamento climatico. Un obiettivo raggiungibile attraverso azioni di ricerca "fondamentale" che consentono cioè di approfondire le conoscenze su processi e meccanismi di biologia a livello cellulare, molecolare, genetico, fisiologico ed ecologico, sia attraverso ricerche che mirano a fornire “servizi applicati” di monitoraggio, previsione e sperimentazione. Finalità, queste, che sono in armonia con gli obiettivi del Programma Nazionale della Ricerca (PNR), mirando a rispondere ad alcune delle sfide del terzo millennio nell’area bio-­‐agroalimentare (produrre di più e meglio, per soddisfare le crescenti esigenze della popolazione). La ricerca mira a definire una base solida per sostenere dal punto di vista agricolo e forestale la sicurezza alimentare attraverso la ricerca e l'innovazione. Più nello specifico, si devono individuare e sperimentare soluzioni innovative per aumentare/migliorare l'efficienza di conversione fotosintetica in biomassa e resa agricola, la tolleranza/adattamento/resilienza a stress biotici e abiotici in colture annuali e perennanti, lo sfruttamento sostenibile della biodiversità vegetale e microbica, l’adozione di sistemi resilienti di coltivazione, la diversificazione delle produzioni in aree marginali, e per avviare nuova progettazione di economie circolari su base biologica. Le priorità sono quelle di aumentare le rese delle principali colture, produrre anche in condizioni limitanti, migliorare la qualità delle produzioni, progettare ideotipi e sistemi produttivi innovativi attraverso biotecnologie (es. genotipizzazione e fenotipizzazione) e agrotecnologie (es. agricoltura di precisione e altri sistemi di supporto operativo come l’agricoltura digitale

Iscriviti alla nostra Newsletter
Privacy e Termini di Utilizzo