Questo sito utilizza i cookie per una migliore navigabilità e per fornire i servizi abilitati nel portale. Per maggiori informazioni sulla nostra cookie policy clicca qui

Copyright 2020 - Custom text here

Aree Progettuali

Difesa delle produzioni e sicurezza della catena agroalimentare

Giuseppina Mulè (referente), Massimo Turina, Stefano Di Marco

Finalità e Obiettivi: L’obiettivo generale dell’area progettuale è quello di realizzare un intervento dedicato e integrato per sostenere il sistema agroalimentare verso un percorso di innovazione sostenibile che garantisca la produzione di cibo sicuro e di qualità, tenendo conto delle principali priorità e sfide a livello nazionale e internazionale, in particolare riguardo le nuove tecnologie per il miglioramento della qualità e della sicurezza alimentare, la difesa ed il rafforzamento delle produzioni, il consolidamento del Made in Italy. La normativa sulla sicurezza alimentare è in continua evoluzione, per via della diversificazione e variabilità delle fonti di contaminazione, dell'introduzione di nuove tecnologie e impiego di nuovi materiali nei cicli produttivi, del progredire delle conoscenze scientifiche sugli effetti per la salute. Le attività svolte nell’ambito di questa area progettuale rispondono a tale richiesta con un continuo adeguamento dei metodi di analisi e l'individuazione/sperimentazione di nuove tecniche analitiche, biologiche e molecolari per ridurre o controllare il grado di contaminazione chimica e microbiologica dei prodotti in ogni fase del processo produttivo. In un mondo sempre più popolato e che ha a disposizione meno tempo, più tecnologia, più industrie, più consumi, la risorsa cibo gioca un ruolo fondamentale :se da un lato serve a soddisfare bisogni delle popolazioni, dall'altro, la sua produzione e consumo implicano effetti sulla sostenibilità del sistema, in termini di produzione di scarti alimentari, uso di risorse energetiche per la trasformazione delle materie prime, impiego dei prodotti chimici nelle produzioni alimentari; aumento del consumo di prodotti agricoli e agro-­‐industriali biologici o ottenuti con metodi ecocompatibili; insorgenza sempre più frequente di fenomeni di resistenza ai prodotti fitosanitari di sintesi; impossibilità di utilizzare prodotti chimici in taluni ambienti naturali. A queste esigenze gli obiettivi strategici dell’area progettuale rispondono con un ampliamento delle conoscenze scientifiche utilizzate nei metodi di gestione della difesa delle colture agrarie, che siano al contempo efficaci contro le avversità e compatibili con le esigenze dell’ambiente e dell’uomo, attraverso un approccio di integrazione tra tutti i diversi mezzi di lotta allo scopo di attuare con successo una efficace strategia di difesa delle piante basata su un ricorso limitato e consapevole al mezzo chimico.

Iscriviti alla nostra Newsletter
Privacy e Termini di Utilizzo